fbpx
Barbabietola da zucchero

Barbabietola da zucchero

Di origine indiana, appartiene alla famiglia delle Quenopodiaceae e al genere Beta.

Pianta biennale che durante il primo anno sviluppa una grossa radice e una rosetta di foglie e il secondo anno emette un’infiorescenza a pannocchia. Presenta radice fittonante giallo verdognola e rugosa, fiori poco appariscenti ed ermafroditi e semi legnosi aderenti al calice.

In vari paesi è la coltivazione che maggior valore nutrizionale produce in rapporto alla superficie coltivata e i principali paesi produttori sono Francia, Germania e Stati Uniti.

INDICAZIONI PER BARBABIETOLA DA ZUCCHERO

BioForge

Dosaggio:
- 1 - 2 L/Ha

Momento:
- In qualsiasi situazione di
stress.

Scopo dell'applicazione:
- Evitare lo stress post-emergenza e
favorire il radicamento.
- Mitigare le situazioni di stress
ambientale (gelate, siccità),
fitotossicità per deriva, etc.

BioForge
BioForge

Dosaggio:
- 0,3 - 0,6 L/Ha

Momento:
- Insieme all’erbicida.

Scopo dell'applicazione:
- Applicarlo insieme all’erbicida per
evitare lo stress prodotto sulla
coltura.

BioForge
StimulantePlus

Dosaggio:
- 1 L/Ha

Momento:
-8 - 10 paia di foglie.

Scopo dell'applicazione:
- Aumentare la produzione
mediante il miglioramento
dell’equilibrio ormonale della
coltura.

StimulantePlus
SugarMover

Dosaggio:
- 2 - 3 L/Ha

Momento:
- Ingrossamento della radice.
2 applicazioni a 30-35 e
15-20 giorni prima del
raccolto.

Scopo dell'applicazione:
- Aumento del peso della radice
attraverso il movimento dei
fotoassimilati fuori dalle foglie
verso gli organi di riserva
(radice) e facilitare la fotosintesi
di nuovi zuccheri.

SugarMover
Foli-K

Dosaggio:
- 2 - 4 L/Ha

Momento:
- Ingrossamento della
radice.
- Applicare insieme a
SUGAR MOVER.

Scopo dell'applicazione:
- Incrementando la fotosintesi e
la generazione degli zuccheri.

Foli-K